YOUinjapan.net

ENG lan  ESP lan  ITA lan
<- Torna al menù
Compara assicurazioni di viaggio →
Ti serve un Pocket WiFi router per il tuo viaggio? →


Seguici su youtube
Ti serve il
Japan Rail Pass?
SPEDIZIONE GRATUITA IN 24 ORE
ORDINALO ONLINE
Prezzo più basso in 1 clic
Da dove e in quali date partono i voli più economici dall'Italia al Giappone?
Visualizza i voli più economici
About Questo sito non ti basta?

Segui il nostro reporter
Davide Lee su Instagram


Facebook

Enoshima

ultimo aggiornamento: August 16, 2021
Enoshima (江の島) è un'isoletta situata ad appena 200 metri dalla costa, ma collegata alla terraferma da due ponti, uno per le auto e un altro per i pedoni. Enoshima viene spesso visitata dai turisti insieme alla famosissima Kamakura a pochi chilometri di distanza, facendo un'escursione da Tokyo in giornata. L'isola è per oltre metà della sua estensione ricoperta di vegetazione, ed ospita un santuario shintoista, un giardino con una torre di osservazione, un centro termale, nonchè alcune caverne. La costa di fronte ad Enoshima è caratterizzata da lunghe spiagge ricoperte di sabbia vulcanica nera ed è tipicamente nota come regione di Shōnan. Sia da Enoshima che dalle spiagge circostanti si può godere di una meravigliosa vista sul Monte Fuji.

Cosa vedere e cosa fare a Enoshima

Sull'isola

Una volta oltrepassato il ponte e giunti ad Enoshima, ci si ritrova nel piccolo centro abitato dell'isola, dove vivono circa 300 persone e che brulica di ristoranti, negozietti di souvenir ed anche alcuni piccoli hotel. Da qui, camminando verso la vostra sinistra giungerete nella parte orientale di Enoshima, accessibile anche in macchina e occupata da un porto turistico. Continuando a camminare dritto vi avventurerete nella parte boschiva e leggermente montagnosa di Enoshima, dove si trovano i santuari shintoisti, il Samuel Cooking Garden ed altre attrazioni minori. Infine, continuando a camminare oltre il Samuel Cooking Garden si raggiunge la costa sud-occidentale dell'isola, una zona molto interessante dal punto di vista paesaggistico, con una costa rocciosa e numerose caverne.
enoshima hetsu jinja

Enoshima Jinja

Il Santuario shintoista di Enoshima si compone di tre distinti edifici sparsi per la foresta dell'isola. Il più famoso dei tre, nonchè il più vicino al centro abitato, è il santuario Hetsu No Miya, caratterizzato da un edificio ottagonale che custodisce al suo interno due preziose statue della divinità Benten (ingresso 200¥). Una di queste statue ha un inestimabile valore storico, in quanto si tratta di una delle poche al mondo in cui la divinità è raffigurata seminuda. Uno stagno all'interno del santuario viene talvolta utilizzato da alcuni visitatori per lavare simbolicamente le proprie monete. Questo perchè la figura di Benten è nella tradizione shintoista legata alla ricchezza, e in molti suoi santuari si è diffuso questo rito del lavaggio del denaro, propiziatorio di fortune. Gli altri due edifici appartenenti al santuario si trovano rispettivamente a due e a dieci minuti di cammino dal primo, lungo degli sentieri ben segnalati. Il primo viene chiamato Nakatsu No Miya, il secondo Okutsu No Miya.
enoshima nakatsu jinja enoshima okutsu jinja Nakatsu no miya jinja e Okutsu no miya jinya
enoshima samuel cocking garden

Samuel Cocking Garden

(ingresso 200¥, orario di apertura 9-20, mappa)
Un orto botanico che deve il suo nome ad un tale Samuel Cocking, mercante inglese che nel 1880 comprò buona parte dell'isola, costruendoci sopra la sua villa e un orto botanico dove collezionava piante tropicali. Oggi si trova ancora un orto botanico (ricostruito) ed anche una torre-faro di recente costruzione (Enoshima Sea Candle, ingresso 300¥ aggiuntivi) su cui si può salire. La torre è alta 59 metri ma l'osservatorio panoramico si trova complessivamente a 120 metri sul livello del mare. Se il meteo lo permette, la visione del monte Fuji è semplicemente straordinaria.
view from the lighthouse of enoshima
sunset view from the lighthouse of enoshima
mount fuji view from the lighthouse of enoshima viste spettacolari dall' Enoshima Sea Candle, il faro all'interno del Samuel Cocking Garden
enoshima iwaya caves

Grotte Iwaya e costa sud

(ingresso 500¥, orario di apertura 9-18, 9-16 ott-feb)
Nella costa sud dell'isola, rocciosa e frastagliata, si trovano due grotte aperte al pubblico. Per raggiungerle dovrete prima scendere lungo una scalinata di 220 scalini fino al punto panoramico chiamato Chigogafuchi Abyss. Qui le ripide scogliere dell'isola si appiattiscono sul mare, prendendo la forma di piatte lastre di pietra dove la gente viene a pescare o a prendere il sole. Seguendo le indicazioni potrete quindi facilmente trovare l'ingresso alle grotte. La prima grotta, profonda 45 metri e che all'interno ad un certo punto si biforca, ospita all'interno varie statue di carattere religioso, e ad un certo punto del percorso potrete prendere in prestito delle candele per far luce nei meandri più oscuri. Per raggiungere la seconda grotta bisogna seguire un sentiero pedonale con vista mozzafiato sul mare. All'interno di questa seconda grotta si trova la statua di un feroce drago di colore verde, che secondo un'antica leggenda un tempo viveva all'interno della caverna. Per tornare sulla terraferma da questo punto dovrete risalire gli scalini e fare tutto il percorso all'indietro. Oppure, nei weekend e in alcuni giorni festivi, nei pressi di Chigogafuchi Abyss si trova un piccolo molo dove partono delle imbarcazioni che al prezzo di 400¥ vi portano al ponte per l'isola via mare.
enoshima south coast enoshima south coast sea view la costa sud dell'isola di Enoshima, nei pressi delle grotte
enoshima hetsu jinja

Enoshima Hotel e SPA (ex Enospa)

(ingresso 3175¥, 2000¥ dopo le 18, orario di apertura 10-22)
Enospa è un grande centro benessere e centro termale (onsen) situato nel centro abitato dell'isola. Immediatamente dopo aver attraversato il ponte, lo si vede sulla destra. All'interno ci sono piscine termali tradizionali giapponesi (quindi divise per sesso e dove fare il bagno nudi), ma anche piscine normali all'occidentale dove fare il bagno tutti insieme e indossando il costume, sauna, servizio massaggi e ristorante. La magnifica vista sul mare da alcune piscine e dal ristorante interno sono uo dei punti forti di questo posto. Recentemente è stato ampliato includendo anche un hotel e viene talvolta chiamato anche Enoshima Hotel.

Di fronte all'isola

Spiagge

Come la vicinissima Kamakura, anche questa zona è molto popolare per il turismo balneare estivo. Non tanto l'isola di Enoshima in se, che non ha vere e proprie spiagge, ma la costa immediatamente di fronte. Qui troverete la spiaggia chiamata Koshigoe Beach a est (e a continuazione Shichirigahama beach fino a Kamakura), e tutta la costa sabbiosa della baia di Sagami che continua per vari chilometri a ovest. Questa zona è anche conosciuta come regione di Shōnan.
enoshima from koshigoe beach vista dell'isola di Enoshima dalla spiaggia di Koshigoe
night view of enoshima vista notturna dell'isola di Enoshima dalla costa
enoshima aquarium

Enoshima Aquarium

(ingresso 2500¥, orario di apertura 9-17, 10-17 dic-feb)
Questo acquario si trova appena di fronte all'isola di Enoshima, lato ovest. È uno dei più grandi acquari della regione Kanto e ospita circa 20 mila creature, in particolare una collezione di meduse con alcuni esemplari veramente spettacolari, e la possibilità di toccare con mano il dorso di piccoli esemplari di squalo. All'interno c'è anche un'arena dove assistere a spettacoli con delfini e foche, con l'isola di Enoshima sullo sfondo. I weekend estivi sono i giorni di maggiore affluenza che si consiglia di evitare.
dolphins show at enoshima aquarium spettacolo di delfini con Enoshima sullo sfondo

Dove dormire a Enoshima

Sull'isola di Enoshima troverete diversi piccoli hotel a gestione familiare per tutte le tasche. Uno dei più economici e consigliati è l'ostello Kichinya Yagoro (3500¥ a notte). Per un'esperienza più esclusiva, il ryokan Iwamotoro (20,000¥ a notte) offre camere in stile tradizionale giapponese che si affacciano direttamente sul mare, con possibilità di colazione e cena tradizionale.

Sulla terraferma, di fronte all'isola nella città di Fujisawa, si trovano svariati altri hotel. Si consigliano in particolare l'IZA Enoshima Guest House and Bar e l'Hotel Saika.

Mangiare a Enoshima, cafè e ristoranti

Enoshima e dintorni sono famosi in tutta la regione come luogo dove andare a mangiare pesce freschissimo e frutti di mare, magari in un ristorantino proprio in riva al mare. Molto popolari ad Enoshima sono in particolare due piatti, shirasu don e sazae. Per provare questi piatti e tante altre specialità della cucina giapponese a base di pesce con tavoli vista mare, si consiglia il ristorante Enoshima Uomi-tei nella parte sud-occidentale dell'isola.
enoshima shirasu-don

Shirasu don

Lo shirasu-don non è altro che una ciotola di riso al vapore (donburi) con sopra un pò di shirasu, termine giapponese che indica dei pesciolini piccoli appena nati. Gli shirasu possono essere serviti sul riso sia crudi (come sashimi) che cotti. Il piatto viene spesso arricchito con altri ingredienti, come cipollotti, zenzero, uovo, alghe o altri frutti di mare.
enoshima sazae

Sazae

Sazae è un termine giapponese che indica una tipologia di lumache di mare che probabilmente non ha una traduzione precisa in italiano. In inglese vengono tradotti come "turban shell". Possono essere mangiate in vari modi, per esempio come guarnizione di donburi (Sazae-don) o anche semplicemente cotti alla griglia (tsuboyaki).

Come arrivare a Enoshima

Nei dintorni dell'isola ci sono tre diverse stazioni che includono il nome Enoshima. La più vicina al ponte è Katase-Enoshima station (Odakyū Enoshima Line), utile se venite direttamente da Tokyo ed in particolare da Shinjuku. A circa 800 dal ponte si trova inoltre Enoshima station (Enoden Line), che fornisce un collegamento diretto con la vicina città di Kamakura. Infine, a pochi metri da quest'ultima si trova Shōnan-Enoshima station (Shōnan Monorail Enoshima Line), una stazione di monorotaia che fornisce un collegamento con Ofuna, un'importante stazione di interscambio.

Da Kamakura

La Enoshima Electric Railway (Enoden) è una piccola ferrovia costiera che collega Kamakura station con Fujisawa station, fermando anche a Enoshima station. Si impiegano 25 minuti e l'intero tragitto costa 260¥. Nei weekend estivi tale linea potrebbe essere molto affollata e potrebbe essere necessario attendere in fila parecchio tempo prima di poter salire sul treno (i vagoni sono molto piccoli).

Da Tokyo

Per raggiungere direttamete Enoshima da Tokyo, la maniera più semplice è dalla stazione di Shinjuku, dove prendere la Odakyu Odawara line fino alla stazione Sagami-Ōno. Da li bisogna prendere la Odakyu Enoshima line fino al capolinea Katase-Enoshima station. Si impiegano 70-80 minuti totali e l'intero tragitto costa 640¥. Quasi sempre i treni delle due linee sono gli stessi, quindi una volta arrivati a Sagami-Ōno non c'è bisogno di cambiare, lo stesso treno proseguirà verso Enoshima.
La compagnia Odakyu offre inoltre il Enoshima Kamakura Free Pass (1520¥), un pass giornaliero che include un biglietto di andata e ritorno tra Shinjuku e Fujisawa e l'uso illimitato dei treni della linea Enoden tra Fujisawa e Kamakura e dei treni Odakyu tra Fujisawa ed Enoshima. Se volete visitare sia Enoshima che Kamakura è un'ottima maniera per risparmiare qualcosa, per visitare la sola Enoshima non conviene.

Da Ofuna

Da Ofuna station potete prendere la Shonan Monorail, una monorotaia sospesa in aria, che in 14 minuti e al costo di 320¥ raggiunge Shonan-Ehoshima station. Se partite da Yokohama o altre zone di Tokyo lontane da Shinjuku, recarsi prima ad Ofuna e poi cambiare con questa linea potrebbe essere la soluzione più veloce per recarsi ad Enoshima. L'ultimo tratto in monorotaia sospesa è anche molto affascinante, specialmente sedendosi nel primo vagone di testa.

Mappa di Enoshima, Kanagawa

Tour guidati, attività e altre cose da fare

Se hai in programma un viaggio in Giappone e vuoi aggiungere qualcosa di particolare oltre alla visita fai da te dei diversi monumenti e luoghi famosi, suggeriamo di usare il sito Govoyagin. Si tratta di un sito utilissimo per arricchire la vostra esperienza di viaggio, soprattutto se partite da soli o è la vostra prima volta in Giappone e, per barriere linguistiche e altro, e non avrete molte opportunità di interagire con la gente del luogo e godere di qualcosa di diverso dai luoghi famosi segnati nelle guide turistiche.

Che cos'è Govoyagin

Govoyagin è un sito web dove puoi trovare tantissime attività personalizzate in tutto il Giappone (e non solo in Giappone).
Potrai acquistare direttamente online i biglietti per alcune attrazioni famose, ma anche prenotare tour ed esperienze davvero particolari con gente del luogo pronta a farti da guida e a portarti in posti fuori dai circuiti turistici che difficilmente trovereste mai da turisti. Potrai infine prenotare il tuo tavolo in centinaia di ristoranti.

Alcuni esempi

Su Govoyagin puoi acquistare in anticipo i biglietti per la Tokyo Tower o per il Tokyo Sky Tree, ma anche prenotare visite guidate per i templi di Kyoto accompagnati da un samurai, oppure per andare in giro per le strade di Osaka su un go-kart vestito da Super Mario, oppure ancora giocare ai videogames a casa di un imbattibile otaku giapponese insieme ad i suoi amici.
Se infine ti serve prenotare il tuo tavolo in ristoranti ricercati, come i famigerati 3 stelle michelin, anche in questo caso potrai trovare questo genere di servizio in vendita su Govoyagin. Dai uno sguardo a Govoyagin

Altri contenuti che potrebbero interessarti

Seguici su youtube
Vai in Giappone quest'estate? Non perdere l'ultima meravigliosa attrazione di Tokyo inaugurata il 21 giugno 2018! Guarda il video per scoprirla



YOUINJAPAN.NET su Facebook YOUINJAPAN.NET su Instagram YOUINJAPAN.NET su Youtube


www.youinjapan.net 2011-2019 | Vietata la riproduzione dei contenuti senza autorizzazione
<- Torna al menù
Compara assicurazioni di viaggio →
Ti serve un Pocket WiFi router per il tuo viaggio? →

YOUINJAPAN.NET su Facebook YOUINJAPAN.NET su Instagram YOUINJAPAN.NET su Youtube
www.youinjapan.net 2011-2019 | Vietata la riproduzione dei contenuti senza autorizzazione