YOUinjapan.net

ENG lan  ESP lan  ITA lan
<- Torna al menù

Seguici su youtube
Iscriviti al canale!
In diretta da un'università giapponese
Il prezzo più basso in 1 clic
Cliccando sul pulsante in basso puoi scoprire da dove e in quali date partono i voli più economici dall'Italia al Giappone
About Questo sito non ti basta?


Kurama e Kibune, Kyoto

Kurama e Kibune sono due piccoli paesini tra i boschi sulle montagne a nord della città di Kyoto, rispettivamente sul Monte Kurama e sul Monte Kibune. Li ho inseriti nella stessa pagina perchè vengono solitamente visitati insieme, vista la vicinanza.
L'itinerario tipico è quello di arrivare in uno dei due paesini, e successivamente attraversare un lungo sentiero (circa 2 ore di cammino) per arrivare nell'altro. Potete dunque far partire la vostra escursione da Kurama, oppure da Kibune.
Se visitate la zona durante un periodo freddo, una bella idea potrebbe essere quella di cominciare da Kibune, per poi arrivare stanchi a Kurama e rilassarsi nelle calde acque del Kurama Onsen.

Hiking trail Kurama-Kibune

Kurama e Kibune sono collegati tra loro da un sentiero che attraversa il bosco e la montagna e che passa dal tempio Kurama-dera (vedi sotto).
La parte di percorso tra Kibune e il Kurama-dera è la più ripida e si impiega circa un'ora e mezza fino al tempio, dal Kurama-dera fino al paesino di Kurama il percorso è migliore e spesso coperto da scalinate, si può percorrere anche in mezz'ora, ed è anche molto più frequentato. Una parte di questo percorso è inoltre coperta da una breve funicolare (vedi paragrafo sul Kurama-dera).
Lungo questo sentiero escursionistico potrete incontrare vari piccoli tempietti e costruzioni buddiste o shintoiste, ed essere circondati da maestosi alberi di pino, glicini, cedri.
I tempi di percorrenza sono ovviamente molto indicativi, tutto dipende dal proprio passo.
kurama kibune hiking trail kurama kibune hiking trail kurama kibune hiking trail

Kurama

Kurama è un villaggio di montagna famoso per le sue sorgenti di acqua termale e per il vicino tempio Kurama-dera, è inoltre meta di molti appassionati di trekking ed escursionismo.

Kurama Onsen

Questo luogo è in realtà un ryokan dove è possibile dormire (vedi paragrafo in basso), si trova a circa 10 minuti a piedi dalla stazione, ed è disponibile anche un servizio navetta gratuito.
La struttura dispone di due vasche, una interna ed una esterna. Anche se non alloggerete lì, è comunque possibile accedere per qualche ora all'onsen, pagando ¥1100 per utilizzare solo la vasca esterna, oppure ¥2500 per entrambe le vasche, compresa quella ad idromassaggio e la sauna.
Per fare il bagno in quest'onsen bisogna seguire tutte le regole tradizionali del bagno giapponese, dunque si può entrare in acqua solamente nudi (ovviamente le vasche sono divise per sesso) e solo dopo essersi lavati bene.
In inverno, un bagno nell'acqua calda della vasca esterna, circondati dal bosco, magari ricoperto di neve, è un'esperienza indimenticabile.
kurama onsen all'aperto kurama onsen interno

Kurama-dera

(ingresso 200 yen, orario di apertura 9-16:30)
Un tempio buddista tra i boschi del Monte Kurama, al centro di un sentiero che collega i piccoli borghi di Kurama e Kibune.
Si narra che il samurai Minamoto no Yoshitsune sia stato allenato su questa montagna dalla creatura leggendaria Sojobo, re dei Tengu, nato secondo la leggenda proprio in questa montagna.
Molto più realistica è invece la storia secondo cui il monaco buddista Mikao Usui vi sviluppo la tecnica di guarigione olistica chiamata Reiki nei primi anni del '900.
Dal borgo di Kurama, è possibile raggiungere questo tempio camminando per il bosco per circa mezz'ora, attraverso una lunga scalinata, oppure prendere una brevissima funicolare gestita dal tempio (Kurama-dera Cable) con un'offerta di 100 yen che vi porta fino a metà percorso circa.
La passeggiata è molto piacevole per gli amanti dell'escursionismo e non, lungo il percorso infatti ci si imbatte spesso in piccoli templi minori e altre costruzioni tipicamente buddiste.
kuramadera
kuramadera

Yuki-jinja Shrine

(ingresso libero)
Un santuario scintoista situato lungo il percorso verso il tempio Kurama, conosciuto principalmente per il Kurama Fire Festival, uno dei più importanti festival di Kyoto che si svolge ogni anno il 22 ottobre.
Gli edifici di questo santuario hanno uno stile molto particolare, sicuramente meritano una breve visita se vi trovate lungo il cammino verso il Kurama-dera.
kuramadera

Kibune

Kibune è un villaggio con pochissime case che si estendono in lunghezza lungo una strada che costegga un fiume.
Vi sono alcuni ryokan di lusso, Kibune è infatti una località molto apprezzata dai giapponesi per rilassarsi qualche giorno, specialmente durante i mesi estivi quando il clima qui è un po' più fresco rispetto a Kyoto.
Durante i mesi estivi vengono inoltre allestiti dei particolari ristoranti lungo il fiume (vedi sotto).
Per il resto non c'è molto da fare, il Kibune shrine è l'unico edificio degno di nota della zona.
kibune

Kibune shrine

(ingresso gratuito, orario di apertura 6-20 mag-nov, 6-18 dic-apr)
Si arriva a questo santuario shintoista dopo aver salito un'affascinante scalinata circondata da lanterne rosse.
Una volta su, dopo qualche minuto per scattare qualche foto potete andare via, non c'è molto da vedere.
kibune shrine la scalinata che porta al santuario di Kibune

Dormire a Kurama e Kibune

Kurama e Kibune sono luoghi dove è possibile passare l'esperienza di alloggiare in un vero ryokan giapponese. Come tutti i veri ryokan giapponesi, i prezzi sono altissimi, simili a quelli degli hotel a 5 stelle. Ricordate: se un ryokan costa poco, sicuramente non è un vero ryokan.

Ryokan a Kurama

A Kurama vi è un solo ryokan. Se per caso vorreste pernottarvi la sera del Kurama Fire Festival (22 ottobre), sappiate che bisogna prenotare con almeno 6 mesi di anticipo se si vuole avere qualche speranza di trovare una stanza libera.

Kurama Onsen
L'unico ryokan del paese, è anche possibile usufruire del suo onsen per poche ore della giornata senza pernottare (vedi sopra), che invece è a disposizione degli ospiti senza costi aggiuntivi. Se volete dormire qui, il servizio è senza dubbio eccellente e la location incantevole. Camere doppie a partire da ¥36,000 a notte, inclusa la colazione e la cena, in stile kaiseki, servita direttamente in stanza da gentilissime signore in kimono. Questo tipo di esperienze non si dimentica più nella vita.

Ryokan a Kibune

Kibune è piena di ryokan, ma è una località frequentata quasi esclusivamente da giapponesi e le informazioni sono molto scarse visto che i siti web sono solo in giapponese.

Ugenta Ryokan
L'unico ryokan di Kibune con un sito web in inglese, un ryokan di livello extra-lusso, basta dare uno sguardo alle foto del loro sito per capire il livello eccezionale della struttura.
Camere da ¥49,000 a persona.





Altri ryokan a Kibune, inseriti nella Japan Ryokan Association (un'associazione dei migliori ryokan del paese), ma i cui siti web sono solo in giapponese, sono il Ryokan Hiroya (questa prenotabile su japanican.com, il Ryokan Fujiya, il Ryokan Beniya.

Mangiare a Kurama e Kibune

Nel paesino di Kurama non c'è molto da segnalare, qualche normale ristorantino di noodles nei pressi della stazione, oppure il Kurama Onsen, dove è possibile anche cenare senza alloggiare nella struttura. Sul sito si legge di un pacchetto da 4,800 yen che include l'accesso all'onsen e la cena, sembra abbastanza interessante.

Poco dopo l'inizio della scalinata verso il Kurama-dera, sulla destra prima del cancello principale, si trova un ristorante molto popolare, chiamato Yoshuji, dove mangiare una ciotola di noodles per 1100 yen o menu più completi di shojin ryori (cucina buddista vegana) per 2,000-3,000 yen.

Per quanto riguarda Kibune, in estate questo paesino merita una visita anche soltanto per pranzarvi o cenarvi. Durante questo periodo infatti, lungo il fiume che costeggia tutto il paese vengono allestiti vari ristoranti, montati proprio sopra il fiume. Questo tipo di esperienza in giapponese viene chiamata kawadoko ed è molto interessante. I prezzi in questo genere di ristoranti sono molto alti, da un minimo di 4,000 fino anche a 10,000 yen a persona.
kawadoko kibune un ristorante sul fiume a Kibune
Un'altra esperienza particolare da poter provare nei mesi estivi a Kibune è quella dei Nagashi somen (letteralmente "noodles volanti"), che si possono mangiare presso Hirobun, uno dei ristoranti sul fiume più popolari di Kibune. Ci si siede di fronte ad un piccolo canale in bambù in cui scorre acqua fresca, e in cui vengono lanciati questi noodles che vanno proprio acchiappati con le bacchette e mangiati dopo averli immersi nella salsa. Prezzo 1300 yen.
nagashi somen kibune mangiando nagashi somen da Hirobun a Kibune nannchimax123

Guida pratica, come arrivare a Kurama e Kibune, come muoversi

Kurama e Kibune possono essere raggiunte da Kyoto tramite la Eizan Kurama line. Per prendere questa linea dovete recarvi a Demachiyanagi station nella zona nord di Kyoto.

Per raggiungere il paesino di Kurama dovete arrivare fino al capolinea della linea, ovvero Kurama station (30 minuti, ¥420). La stazione si trova all'interno del paese e potete muovervi a piedi una volta arrivati.

Per raggiungere il paesino di Kibune dovete invece prima scendere alla fermata precedente a Kurama station, ovvero Kibuneguchi station (27 minuti, ¥420). Da lì, il santuario di Kibune si trova a circa mezz'ora a piedi. In alternativa, il bus #33 (¥160) parte da fuori la stazione ogni volta che arriva un treno.

Come già spiegato nella guida, Kurama e Kibune sono anche collegate da un sentiero escursionistico lungo il bosco.

Mappa di Kurama e Kibune, Kyoto


Visualizza Kurama, Kibune in una mappa di dimensioni maggiori

Altri contenuti che potrebbero interessarti




YOUINJAPAN.NET su Facebook YOUINJAPAN.NET su Instagram YOUINJAPAN.NET su Google+ YOUINJAPAN.NET su Youtube


www.youinjapan.net - Vietata la riproduzione dei contenuti senza autorizzazione - Autore: Davide Lee
<- Torna al menù

YOUINJAPAN.NET su Facebook YOUINJAPAN.NET su Instagram YOUINJAPAN.NET su Google+ YOUINJAPAN.NET su Youtube
www.youinjapan.net - Vietata la riproduzione dei contenuti senza autorizzazione

Autore: Davide Lee